Appartamento in posizione privilegiata a Trieste: piccola Vienna sul mare - Trieste

Video zu dieser Immobilie
Virtual Tour
Virtual Tour
Num. imm.4850-ALT01
GenereResidenziale
Tipologia di commercializzazioneAcquisto
Tipologia di immobileAppartamento
Tipo di immobileAppartamento
CAP34133
CittàTrieste / Triest
PaeseItalia
ProvinciaTrieste
Superficie abitabile67 m²
Superficie catastale130 m²
Vani2
Camere da letto1
Bagni1
Prezzo d’acquisto335.350 €
Commissione d’agenzia4,0%
Valuta
Indicazione di commissioneWir weisen Sie darauf hin, dass unsere Tätigkeit im Erfolgsfall eine Vermittlungs- und oder Nachweisprovision nach sich zieht. Bei Verkauf beträgt die Provision 4,00% zzgl. gesetzlicher MwSt.
Num. imm.4850-ALT01 GenereResidenziale
Tipologia di commercializzazioneAcquisto Tipologia di immobileAppartamento
Tipo di immobileAppartamento CAP34133
CittàTrieste / Triest PaeseItalia
ProvinciaTrieste Superficie abitabile67 m²
Superficie catastale130 m² Vani2
Camere da letto1 Bagni1
Prezzo d’acquisto335.350 € Commissione d’agenzia4,0%
Valuta Indicazione di commissioneWir weisen Sie darauf hin, dass unsere Tätigkeit im Erfolgsfall eine Vermittlungs- und oder Nachweisprovision nach sich zieht. Bei Verkauf beträgt die Provision 4,00% zzgl. gesetzlicher MwSt.
Descrizione dell`immobile Appartamento in posizione privilegiata a Trieste: piccola Vienna sul mare - Trieste

La rinascita di un gioiello: l'edificio in stile barocco noto come "Casa Romano", costruito a partire dal 1760 circa e completato nel 1770, fu realizzato da un architetto lombardo per un sarto viennese trasferitosi a Trieste a metà del XVIII secolo.
A partire dal 1785 divenne proprietà di un agente di cambio, Pietro Antonio Romano, dal quale fu
da cui il palazzo ha preso il nome. Tra il 1833 e il 1872 l'edificio fu la residenza del magnate Cesare Cassis Faraone e tra il 1835 e il 1872 fu la residenza del magnate Cesare Cassis Faraone.
Nel 1842 ospitò gli uffici del Lloyd austriaco. Dopo la prima guerra mondiale, l'edificio divenne proprietà del Credito Italiano, che lo fece ristrutturare tra il 1919 e il 1921.
1921 dall'ingegnere Giorgio Polli, che eseguì il restauro sulla base dei criteri stabiliti dall'architetto Civilli.
Sembra che le caratteristiche del sarto che ha fatto costruire la "Casa Romano" a
che doveva ospitare il suo studio, si identificano con la testa dell'uomo scolpita nella chiave del portone di Piazza della Borsa. L'edificio è rimasto a lungo un istituto bancario, poi una recente divisione della proprietà ha separato la destinazione d'uso commerciale del piano terra da quella dei piani superiori, che sono rimasti inutilizzati.
Grazie al nuovo progetto "Casa Romano"
di vivere nella sua dimensione originaria, con la stessa
cura e attenzione come allora, verranno costruiti appartamenti di diverse dimensioni, dotati di finiture di pregio, tecnologie all'avanguardia e un sistema di domotica.
Tuttavia, l'intenzione è quella di offrire un livello di finiture, impianti e rivestimenti in linea con il prestigio dell'edificio e del contesto in cui si trova, senza compromessi di alcun tipo.

+ Sono ancora disponibili diverse unità abitative di varie dimensioni.
+ Superficie abitativa lorda da circa 67,07m2 a circa 141,71m2

Ulteriori informazioni su richiesta specifica. Saremo lieti di organizzare un appuntamento per una visita.
Energieausweis Skala Energieausweis Zeiger
Posizione: La città di Trieste si trova nell'estremo nord-est dell'Italia. Si trova sul Golfo di Trieste ed è un porto e una grande città con circa 204.000 abitanti. A Trieste vive una minoranza slovena. La città confina con la Slovenia a nord, est e sud, con l'Italia a nord-ovest e con il già citato Golfo di Trieste sull'alto Adriatico a ovest. Trieste è il capoluogo della regione autonoma Friuli-Venezia Giulia e della provincia di Trieste. La città è anche sede della diocesi cattolica di Trieste. Ha due noti osservatori per l'astronomia e per la geofisica, oltre all'Università di Trieste, fondata nel 1924. La città è la sede di numerose aziende globali.
Tra questi, il produttore di caffè illycaffè S.p.A., la compagnia assicurativa Generali, la società di costruzioni navali Fincantieri e la compagnia di navigazione Italia Marittima, che in passato faceva parte del Lloyd Triestino o Lloyd Austriaco. Dal 1382 al 1918, Trieste appartenne rispettivamente alla Monarchia asburgica e all'Austria-Ungheria. Era il suo porto commerciale più importante, una delle basi del Regno Unito. Era anche la sede del governatore della regione costiera austriaca (Litorale) e delle tre terre della corona da essa formate nel 1861: la Contea Principesca di Gorizia e Gradisca, il Margraviato d'Istria e l'Immediata Città Imperiale di Trieste.
Culturalmente e storicamente, Trieste, anche come parte dell'Italia dal 1918, è rimasta un luogo di incontro tra culture, lingue, etnie e religioni. Dopo la seconda guerra mondiale, a partire dal 1945, la città e il suo hinterland mistilingue furono rivendicati con successo dalla Jugoslavia; dopo una parentesi come Territorio Libero di Trieste, dal 1954 fu nuovamente sotto l'amministrazione italiana. Per decenni, il conflitto Est-Ovest ha posto Trieste in una posizione marginale in termini di politica dei trasporti. Gli svantaggi della posizione di confine e la perdita di importanza economica sono diminuiti drasticamente con l'adesione della Slovenia all'UE nel 2004 e l'ingresso nell'Accordo di Schengen (abolizione dei controlli di frontiera con l'Italia) nel 2007.
Chi dalla Slovenia si dirige verso il centro di Trieste attraverso l'autostrada (Galleria Monte d'Oro) passa inevitabilmente per la Zona industriale, ed è lungo la superstrada cittadina (SS 202 - Nuova Supraelevata) che le dimensioni del porto di Trieste diventano davvero evidenti. Oggi, come prima del 1918, Trieste, con il suo porto in acque profonde, è una porta marittima per l'Italia settentrionale, la Germania, l'Austria e l'Europa centrale, dagli anni '60 una delle più importanti sedi di ricerca in Europa grazie alle sue numerose organizzazioni e istituzioni internazionali, una città scolastica e universitaria internazionale e ha uno dei più alti standard di vita tra le città italiane. Trieste ha un lunghissimo litorale, ha un accesso libero al mare a Barcola ed è circondata da prati, boschi e aree carsiche.
45.64960
13.77730
0
0
Arredamento L'ingresso, utilizzato esclusivamente su via Roma, è pavimentato con terrazzo veneziano dalla texture omogenea. Nell'atrio e nella scalinata storica sono stati restaurati i gradini in pietra e le boiseries ai bordi.
L'intero edificio è privo di barriere architettoniche.
Le pareti e i soffitti esistenti sono stati restaurati. Anche i corridoi dei piani sono stati pavimentati con terrazzo veneziano, la stessa superficie dell'ingresso.
È stata prestata particolare attenzione alla qualità acustica degli ambienti attraverso misure strutturali e l'uso di ottimi materiali isolanti sia sulle pareti che sul pavimento.
Il parquet a due strati, spazzolato e laccato, in noce americano, 11x90x700, posato a spina di pesce a 45°, o 11x135x1000/1400, posato a listello, con battiscopa coordinati, è stato utilizzato in tutte le zone giorno e notte.
Per l'arredamento dei bagni sono state scelte piastrelle in gres porcellanato ultra-bianco in look marmo Calacatta. I soffitti sono stati lasciati con le vecchie travi in legno, ad eccezione dei locali accessori (corridoi, bagni, ecc.), che sono stati rifiniti con controsoffitti.
Impianti sanitari e accessori
WC e bidet sono a pavimento, marca CATALANO, modello Sfera New. Cassetta del WC incassata nella parete. I piatti doccia sono bassi, marca MCBATH Mod. Centuria Slate Nox o simile, colorata, con scarico, varie misure da 80x100 a 80x180.
Le vasche da bagno sono a incasso, marca KALDEWEI Mod Silenio, dimensioni 75x170, o a libera installazione, marca VICTORIA ALBERT Mod. I rubinetti del bagno sono del marchio GESSI, mod. Rilievo.
Tutte le porte d'ingresso sono dotate di porte blindate Bauxt, con certificato antieffrazione, all'interno con pannello bugnato come le porte piane e all'esterno con pannello laccato; serratura con chiave a cilindro europeo, più serratura di servizio di tipo Yale o simile, spioncino, dispositivo di chiusura a mezza apertura.
Gli impianti elettrici sono a risparmio energetico grazie all'utilizzo di speciali lampade LED compatte.
L'impianto di riscaldamento prevede l'installazione di radiatori in materiale ad alte prestazioni e radiatori termofissati per
bagni, tutti dotati di valvole e dispositivi di intercettazione e teste termostatiche a comando manuale per la regolazione della temperatura ambiente, con controllo autonomo da parte della caldaia a gas installata in ogni unità.
Il raffreddamento dell'edificio è invece assicurato da un sistema che fa riferimento a una centrale frigorifera al primo piano, dove sono installate due pompe di calore ad alta efficienza di tipo VRF che intervengono in modo sequenziale e solidale.
Gestione dell'impianto e controllo della temperatura
La temperatura nelle varie stanze è controllata da un'interfaccia touch-screen con comandi semplici che possono essere personalizzati in base ai desideri del cliente. Come variante, è possibile controllare il sistema a distanza tramite PC, tablet o smartphone.
Altro Tutte le informazioni sono soggette a modifiche, non vincolanti, senza garanzia e si basano sulle informazioni forniteci dal nostro cliente. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per la completezza, la correttezza e l'aggiornamento. Ci riserviamo il diritto di intermediazione.
Se conoscete già la proprietà a cui ci riferiamo, vi preghiamo di informarci immediatamente. La trasmissione di questo esposto a terzi senza il nostro consenso può comportare richieste di risarcimento danni. Si applicano i nostri termini e condizioni generali.

Altri immobili interessanti

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti oggi stesso gratuitamente e sii il primo a scoprire tutte le novità.

Grazie mille!

La tua iscrizione alla nostra newsletter è andata a buon fine.